Siena, 04 maggio 2017 – Sabato 6 maggio a Siena a Palazzo Pubblico nella Sala delle Lupe si terrà la prima edizione del ‘BLSD ANGEL 2017’ in cui verranno premiati gli operatori laici che nel 2016 in Toscana hanno contribuito a salvare vite umane con l’uso sapiente del defibrillatore.

 

Il premio è stato indetto e promosso da Siena Cuore Onlus che a tappeto e con la collaborazione dell’amministrazione locale, regionale e della Usl Toscana Sud Est ha contattato le varie associazioni su tutto il territorio regionale perché partecipassero con una loro testimonianza a questa giornata, da tutti ritenuta occasione per far conoscere il loro operato e sensibilizzare la cittadinanza al tema.

 

“BLSD Angels 2017” rappresenta una importante occasione di confronto a carattere regionale per fare il punto della situazione sui territori cardio-protetti, sul lavoro svolto dall’associazione e dalle altre associazioni presenti su tutto il territorio regionale e su quanto resta ancora da fare per una corretta sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza.

 

Durante l’evento saranno presentate storie di vita e di cittadinanza attiva e consapevole: storie di persone comuni che, effettuando alcune semplici operazioni, hanno salvato altre vite umane grazie al DAE.

 

Queste le persone che saranno premiate: Adriano Brunelli (Castiglion d’Orcia), Marco Dinetti (San Quirico d’Orcia), Antonella Donati (Serravalle, Firenze), Massimiliano Girolami ed Elisa Mazzanti (Pisa), Cesare Gorini (Castiglion d’Orcia), Chiara Marrocco (Pisa), Samuele Pecci (Castiglion d’Orcia) e Benedetta Piergiovani (Arezzo). Seguiranno due menzioni speciali che verranno svelate in sala per l’impegno profuso sulla sensibilizzazione alla formazione laica dell’utilizzo dei defibrillatori.

 

A rappresentare la istituzioni il Sindaco di Siena Bruno Valentini, l’Assessore alla Sanità e Politiche Sociali del Comune di Siena Anna Ferretti, il Presidente della Terza Commissione Sanità del Consiglio Regionale della Toscana Stefano Scaramelli, il Direttore Generale Usl Toscana Sud Est Enrico Desideri con un suo video messaggio, il Responsabile Sezione Gestione e controllo dell’organizzazione e realizzazione dei processi formativi del Dipartimento Emergenza-Urgenza 118 Dr Marcello Montomoli e Cesvot.

 

Ospite d’onore Mister Massimo Morgia.

 

Sarà presente il Liceo Artistico Duccio di Buoninsegna con i ragazzi che hanno contribuito con delle loro opere alla mostra allestita presso la Hall di AD Siena in via Salicotto 23 la cui asta di finissage del pomeriggio alle ore 16,00 verrà devoluta interamente all’acquisto di un defibrillatore per la loro scuola.

 

 

 

“Con questo evento – dichiara Juri Gorelli, Presidente di Siena Cuore Onlus – vorremmo rendere grazie a tutti quei cittadini che con senso civico ed altruistico hanno salvato persone colte da arresto cardiaco, nella convinzione che fare formazione ed informazione in questo campo porta i suoi frutti.”

 

“Siena ha investito grazie all’impegno del Vicesindaco Fulvio Mancuso, nella cardio-protezione” – dichiara Anna Ferretti, Assessore alla Sanità e alle Politiche Sociali del Comune di Siena – “ho visto nascere Siena Cuore e sono fiera dei traguardi che si stanno raggiungendo. Il riconoscimento a cui Siena Cuore ha dato il via è un risultato importante per l’impegno profuso nella sensibilizzazione e al lavoro fatto nelle scuole perché un defibrillatore senza le persone che lo sappiano usare non serve a nulla. 118, volontariato e personale addetto devono poter lavorare assieme per il bene di tutti”.

 

Sottolinea Stefano Scaramelli, Presidente Commissione Sanità e Politiche Sociali in Consiglio Regionale: “Un riconoscimento importante che premia le persone che, in maniera volontaristica, scelgono di dare il proprio contributo per migliorare, in questo caso salvare, la vita degli altri. La Toscana è stata la prima Regione italiana a prevedere la presenza dei defibrillatori negli impianti sportivi. L’obiettivo a livello regionale è fare della sicurezza delle persone un momento qualificante della vita”.

 

“Siamo onorati di essere chiamati tra le istituzioni che assegnano questo riconoscimento – dice Enrico Desideri, Direttore Generale della Usl Toscana Sud Est – è importante che l’attività di primo soccorso in situazione di arresto cardiaco possa essere eseguita anche da volontari civili formati e preparati. Noi come Usl siamo impegnati col nostro personale altamente qualificato per una corretta formazione ad utilizzare i defibrillatori che sono ormai sempre più sofisticati e alla portata di tutti”.

 

 

L’evento ha ottenuto il patrocinio della Regione Toscana, del Consiglio Regionale Toscano, dell’Usl Toscana Sud Est, del CESVOT, di FERPI Toscana, della Provincia e del Comune di Siena e il sostegno dell’ASD Alberino.

 

 

Siena Cuore Onlus è nata con lo scopo di divulgare la cultura della defibrillazione precoce e di sensibilizzare e promuovere l’uso dei defibrillatori con iniziative di informazione e la donazione di apparecchi acquistati attraverso raccolte fondi.

 

 

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi